Le regole di comportamento indicate in questo regolamento servono a garantire il rispetto reciproco, la cura per l’ambiente scolastico e la serenità necessaria alle attività didattiche. Solo a queste condizioni la scuola può assolvere al compito di trasmettere alle nuove generazioni il patrimonio culturale che ci accomuna. Questo compito le è stato affidato dalla collettività, che lo sostiene con i soldi dei contribuenti. È bene che tutti ne siano sempre consapevoli, in modo da valorizzare al massimo, ciascuno secondo il proprio ruolo, ogni momento della giornata scolastica.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Regolamento di istituto .pdf)Regolamento di istituto .pdf 0 kB

Premessa - LA COMUNITÀ SCOLASTICA

La scuola è per sua natura una comunità educante e dialogante, informata ai valori democratici e finalizzata alla crescita personale in tutte le sue espressioni. In essa ognuno, nella diversità dei ruoli ma con pari dignità, opera per garantire, la realizzazione del diritto allo studio, la formazione alla cittadinanza, lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio. La comunità scolastica, interagendo con la più ampia comunità civile e sociale di cui è parte, fonda il suo progetto e la sua azione educativa sulla qualità delle relazioni docente-studente, contribuendo allo sviluppo della personalità dei giovani attraverso la valorizzazione del loro s e n s o di responsabilità e della e della autonomia individuale e perseguendo il raggiungimento di obiettivi culturali e professionali adeguati all'evoluzione delle conoscenze e all'inserimento nella vita attiva. L'educazione alla consapevolezza di sé e alla dell'identità di genere costituiscono altresì un obiettivo fondante dell’azione educativa. La vita della comunità scolastica si basa sulla libertà di espressione, di pensiero, di coscienza e di religione, sul rispetto reciproco di tutte le persone che la compongono, quale che sia la loro età e condizione, nel ripudio di ogni barriera ideologica, sociale e culturale.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Regolamento di disciplina.pdf)Regolamento di disciplina.pdf 0 kB

Regolamento d'Istituto per l’acquisizione in economia di lavori, servizi e forniture. Redatto ai sensi dell’art. 30, comma 1, 36, 37, 38 del D. Lgs 18 aprile 2016, n. 50 e ai sensi dell’art. 34 del D.I.44/2001.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Regolamento di Istituto per l'affidamento di lavori, servizi e forniture.pdf)Regolamento di Istituto per l'affidamento di lavori, servizi e forniture.pdf 0 kB